FisiOnLine - Forum di discussione

Riabilitazione tendine d'achille

« Older   Newer »
raffianni
view post Posted on 10/5/2003, 20:28 Quote




Sono un ragazzo di 32 anni, mi si è rotto il tendine d'achille circa un mese fà, giocando a calcetto, sono stato operato dopo 3 giorni e subito dopo l'intervento mi è stato messo un tutore. Dopo 21 giorni ho effettuato la prima visita di controllo post-operatoria, al termine della quale mi sono state prescritte ancora 2 settimane di tutore a tempo pieno senza carico, dopo di che 3 settimane con tutore di giorno cominciando ad appoggiare il piede a terra (compatibilmente con il dolore).
Vorrei sapere quali sono le fasi successive della riabilitazione, che tipo di esercizi mi è utile fare e quando cominciarli, può essere utile l'utilizzo di un elettrostimolatore per ridare tono al muscolo del polpaccio attualmente atrofizzato?
Mediamente quanto tempo deve passare prima che il tendine ricostruito sia considerato in grado di permettere una buona mobilità del piede? E' possibile fare esercizi di riabilitazione anche in casa propria?

Grazie

 
Top
David Di segni
view post Posted on 10/5/2003, 21:44 Quote




per prima cosa, devi essere cauto, ed evitare di rendere iniziative!!!

I tempi, li DEVE dettare il chirurgo che ti ha operato.
Presumibilmente necessiterai di un fisioterapista che curi, la ripresa dell'articolarità, e si adoperi afinche tu riacquisti un tono muscolare accettabile.
Sarà necessario anche un lavoro per cercare di dare elasticità al tendine che sarà sicuramente accorciato, e poco "disposto" ad allungarsi come faceva prima dell'incidente!!

Cmq sappi che il lavoro sarà abbastanza lungo, con necessità di un tuo lavoro attivo, più volte durante la giornata!!

Un elettrostimolatore, può esserti utile magari all'inizio, o adesso, quando ancora non carichi, ma vedrai, che il tuo fisioterapista non ne avrà più bisogno.

Se posso permettermi, ti consiglierei, lunghe passeggiate, anche in terreni poco piani, e magari sulla sabbia (sempre quando il medico ha dato l'ok), in modo di riacquistare appieno la propriocezione della tua caviglia (intendo dire, la capacità di controllarla senza bisogno di pensarci sempre ........ spero che i colleghi mi lascino passare la spiegazione così semplicistica! )
 
Top
physiofranz
view post Posted on 11/5/2003, 14:55 Quote





Un tuo collega, caro David, non chiamerebbe la tua spiegazione semplicistica; ma "semplice" cioè "chiaramente ben adeguata".

Mi permetto di fare una piccolissima correzione-aggiunta.
Ho sempre preferito la "camminata" in acqua di mare piuttosto che sulla sabbia, sempre su fondo sabbioso. I vantaggi sono superiori.
Un giorno o l'altro, se riesco a vincere la mia pigrizia, presenterò uno studio ben ordinato e circostanziato sulle mie osservazioni ed esperienze con questo mezzo fisico, di cui in Italia abbiamo un'abbondanza "sovrabbondante" e gratuita.
Ma non so quale "multinazionale" me la finanzierà, data l'evidente scarsa economicità e non brevettabilità della ricerca.

Francesco
 
Top
David Di segni
view post Posted on 12/5/2003, 00:53 Quote




bravo, perchè non fai un bell'articolo, così lo publichiamo sul sito?
 
PM  Top
Ft Roberto Tommasini
view post Posted on 13/5/2003, 00:51 Quote




Diciamo che normalmente dopo circa quattro-sei mesi dall'operazione (dipende dal tipo di operazione anche ) c'è la concessione della ripresa dell'attività sportiva (corsa senza cambi di direzione),e dopo 6-8 mesi dell'attività agonistica (calcetto forse un pò di più).Il chirurgo che ti ha operato ha visto in che condizioni era il tuo tendine (ben vascolarizzato, gia fibroso o con calcificazioni) e questo è un fattore importante per i tempi di recupero.
Ti consiglio soprattutto nella prima fase
1. a non sovraccaricare troppo il tendine suturato con le elettrostimolazioni (andranno bene tra qualche mese) perchè è una stimolazione troppo forte in una fase di rimaneggiamento molto alto come questa
2.metterTi nelle mani di un fisioterapista, soprattutto adesso in questa fase iniziale,che con
-terapia manuale (scollamento della cicatrice,..)
-esercizi di trasferimento controllato di carico (riappropriazione di una corretta deambulazione)
-insegnamento di esercizi domiciliari
Ti potrà dare una mano importante ed aiutarTi a riprendere nei tempi corretti lo sport che praticavi.
Tienici informati
Roberto
 
Top
sdivieste
icon9  view post Posted on 16/9/2003, 16:11 Quote




ciao,

come raffiani (al quale vanno i miei auguri) mi sono rotto il tendine di achille giocando a calcetto. dopo l'intervento chirurgico e l'immobilizzazione del tendine tramite tutore (3 settimane), mi hanno applicato una calza elastica per altre due settimane. di seguito ho iniziato a fare dei moviemnti senza carico. sfortunatamente per evitare una caduta ho poggiato il piede a terra con una conseguente riapertura della cicatrice (oltre a dolore e spavento). il mio medico ha detto che non dovrebbero esserci state conseguenze serie sul tendine, ma vuole vedere attraverso un'ecografia la situazione dello stesso. sono stato operato il 30.07.2003 e la riapertura della cicatrice è avvenuta il 09.09.2003. quali suggerimenti possibili nell'ipotesi (mi auguro) di assenza di lesioni dovute all'ultima disavventura? la terapia in acqua (mare-piscina) va bene?
grazie
ciao
 
Top
5 replies since 10/5/2003, 20:28