FisiOnLine - Forum di discussione

Reply

Riabilitazione LCA con tendine rotuleo, Programma troppo prudente??

« Older   Newer »
Idgie6
icon2  view post Posted on 11/11/2010, 18:08 Quote




Buongiorno!Sono una ragazza che gioca a calcio..Due mesi fa(12/9/'10) in una partita, sono stata spinta da un'avversaria e cadendo con il ginocchio in valgo-rotazione esterna ho riportato la rottura del legamento crociato anteriore.
Il 28/10/'10 sono stata operata per la ricostruzione con tendine rotuleo. L'operazione è andata perfettamente, il ginocchio non è mai gonfiato eccessivamente e non ho mai avuto ematoma; il dolore contro ogni previsione si è manifestato più postero-lateralmente a livello del tendine del bicipite femorale che anteriormente nel punto in cui è stato preso l'innesto. Questo ancora non riesco a spiegarmelo...
Il giorno dopo l'intervento ho iniziato a fare il Kinetec a 30°, dopo due giorni a 40° e a camminare con due canadesi, carico sfiorato e con il tutore graduato fissato in estensione. Sono stata dimessa l'1/11. Nella prima settimana a casa sono arrivata a 70° con il Kinetec, l'estensione risultava praticamente completa( al max mancheranno 3o4 gradi) ma di attivo ho fatto poco e niente se non qualche isometrica del quadricipite; la cosa più fastidiosa rimaneva quel senso di tensione misto a bruciore insopportabile nella parte postero laterale della coscia che si accentuava con l'estensione.
Alla seconda settimana il dolore posteriore è un po' diminuito ma, avendo iniziato su consiglio dell'ortopedico qualche esercizio attivo, ciò che mi limita molto è sempre il dolore a livello del tendine del bicipite femorale; ho continuato con il kinetec e ho fatto la prima seduta di fisioterapia, in cui nella valutazione è venuto fuori che di flex passiva arrivo a 110° senza grandi problemi. Il problema c'è invece attivamente perchè quel dolore posteriore mi limita nella flessione. è possibile che questo fastidioso sintomo che mi perseguita possa essere una tendinite del tendine del bicipite femorale?? cosa potrei fare per risolvere questa situazione??

Premetto che dopo la prima seduta la fisioterapista che mi dovrebbe seguire non mi ha fatto una gran impressione, mi è sembrata insicura e un po' troppo prudente; mi ha indicato degli esercizi da fare anche a casa come: isometrica del quadricipite, estensione del ginocchio contro gravità da seduta e la mobilizzazione della rotula. STOP! Io sinceramente spero che non si limiti a questo quello che posso fare a due settimane dall'intervento... Che altri esercizi potrei fare a questo punto della riabilitazione?
Sinceramente non voglio perdere tempo e non voglio rimanere indietro, vorrei lavorare duro per recuperare questo ginocchio e ricominciare a giocare a calcio.
Domani 12/10 toglierò i punti e spero già una stampella, spero che l'ortopedico, meno insicuro della fisioterapista, sappia dirmi con precisione tutto quello che posso già fare!

Voi che ne pensate?
Grazie anticipatamente
 
Top
view post Posted on 11/11/2010, 20:12 Quote

fisioterapista

Group:
Member
Posts:
713
Location:
Napoli

Status:


Ciao. Provo darti qualche info, che di crociati ne ho visti parecchi. Una canadesee dopo 2 settimane dall'intervento, a mia vista, è azzardato, ed ai miei giovini lo sconsiglio. I gradi mancanti di estensione, ora, sono quasi naturali, ma DEVI recuperare al più presto, mentre il rotuleoo tende a resistere di più all'allungamento, quindi la flessione estrema potrebbe risentirne...ma la flessione estrema è quasi innaturale, nello sport.
Tendinite del bicipite? Può darsi, ed a ben vedere gli ischiotibiali soffrono parecchio, nei casi di rottura LCA, ance se il tuo non è un traumatismo da ierestensione. Bisognava controllare non fosse un danno al Punto d'angolo postero esterno, ma ormai è andata, e la prassi della collega non mi sembra del tutto errata... Si potrebbe integrare, questo si, ma rischiare troppo non mi sembra il caso...a meno che tu non sia professionista, mangi di calcio, ed allora prima rientri e meglio è, s'intende!
Il lavoro duro, vuoi o non vuoi, ti toccherà per forza, e spero la collega sia in grado di farti lavorare come si deve.
A presto, ed in bocca al lupo!
 
PM Email Web  Top
Idgie6
view post Posted on 11/11/2010, 21:39 Quote




Ti ringrazio per tutti i tuoi consigli, sono molto preziosi.

Non c'erano fratture, ma al momento della RMN(una settimana dopo il trauma) c'era un edema dell'osso intraspongioso del condilo femorale laterale,del piatto tibiale postero-laterale a tipo "pivot-shift"...dici che quel dolore posteriore potrebbe essere dovuto a questo? l'edema del trauma non dovrebbe essersi già riassorbito?
Spero di poter contare su di te per altre delucidazioni! Grazie mille
 
PM  Top
view post Posted on 12/11/2010, 13:04 Quote

fisioterapista

Group:
Member
Posts:
713
Location:
Napoli

Status:


...vedi che c'era dell'altro? No,comunque il PAPE é una srtuttura miotendinea,non ossea. Certo é che l'edema intraspongioso può essere causa di dolore,e ci vorrà tempo per farne scomparire gli effetti...ragione in più per andarci cauti e non accelerare i tempi di recupero.
Serenità e pazienza,poi testa dura e fatica,ma il tempo ci vuole.
 
PM Email Web  Top
Idgie6
view post Posted on 12/11/2010, 13:47 Quote




Ti ringrazio tantissimo! senti mi accorgo che in questi giorni mi sta salendo sempre di più la paura che lì dentro al ginocchio si rompa qualcosa, che si stacchi l'innesto per qualche incauto movimento... è un pensiero fisso! non so perchè ho questa fissazione, penso sia una cosa più psicologica che un rischio vero e proprio, visto che sono in casa da due settimane, sempre col tutore. Forse le cosa più azzardate che faccio sono appoggiare un po' il piede per terra mentre cammino con le stampelle(ma me l'ha indicato l'ortopedico), o se devo fare un breve tragitto lascio le stampelle e mi appoggio ai mobili...Secondo te è normale questa paura? sono rischi reali per compromettere il tutto o è solo un timore mio?

 
PM  Top
view post Posted on 13/11/2010, 13:23 Quote

fisioterapista

Group:
Member
Posts:
713
Location:
Napoli

Status:


Finchè farai ciò che ti dice l'ortopedico ed il Ft è davvero difficile si rompa l'innesto, specie col tutore...
Per la paura, è normale, e te la porterai dietro per tanto tempo, via via che aumenterà la tua capacità funzionale. Andrà via che già avrai ripreso a giocare, magari non in competizione ma in qualche partita di allenamento...
 
PM Email Web  Top
Idgie6
view post Posted on 13/11/2010, 15:35 Quote




Grazie!

senti a due settimane dall'intervento, è normale che abbia difficoltà a estendere il ginocchio contro gravità? sento tirare tantissimo e mi fa male proprio nel punto in cui hanno preso l'innesto, quindi lo ricollego a questo, però volevo essere sicura che fosse normale! Questo dolore scomparirà vero?
Solitamente quando vengono abbandonate le stampelle? e quando il tutore? grazie mille
 
PM  Top
view post Posted on 15/11/2010, 14:12 Quote

fisioterapista

Group:
Member
Posts:
713
Location:
Napoli

Status:


ciao,per ora tutto sembra normale,ed il dolore andrà via..ma mi preoccupa di più la tua propensione a chiedere a me,piuttosto che alla tua ft. Non mi fraintendere,nessun problema,solo che troppi galli nello stesso pollaio fanno solo un gran baccano,e qualcuno potrebbe restare confuso.
Hai una ft che ti segue,é bene che ti sforzi di instaurare un rapporto,che poi la fiducia viene di conseguenza...
 
PM Email Web  Top
Idgie6
view post Posted on 15/11/2010, 20:05 Quote




Ho chiesto anche a lei, tranquillo... vorrei avere solo più di un parere, tutto qua! =)

Per quanto riguarda il reinserimento nell'attività sportiva, come avviene? in che tempi? l'ho chiesto alla mia fisioterapista, ma visto che solitamente segue solo pazienti nel periodo postoperatorio mi ha detto che sa solo che si torna alle gare agonistiche con contrasti ecc dopo 6 mesi.. Ho letto però che per tornare solo a correre senza cambi di direzione si parla di 3 mesi. è vero? hai qualche consiglio a proposito?
 
PM  Top
view post Posted on 16/11/2010, 20:03 Quote

fisioterapista

Group:
Member
Posts:
713
Location:
Napoli

Status:


In realtà protocolli standard esistono, e vengono di solito disaattesi dalla realtà adattata alla persona che tratti. Nel tuo caso, per esempio, non va sottovalutata la presenza dell'edema della spongiosa ossea, che ovviamente ritarda i tempi di recupero, che comunque, non mangiando di sport (se ho capito bene), non è il caso siano troppo accelerati.
Coi miei giovini, comunque (anche loro persone che non mangiano di sport), prevedo la corsa lenta, in piano, in ambiente protetto (pista, o campo sportivo in erba se sono certo del manto) non prima di aver portato a termine un buon potenziamento muscolare, che consente una ventina di minuti di camminata veloce in lieve salita su tapis roulant senza dolore (ovviamente almeno una settimana così, non mi basta un allenamento del genere).
talvlta ci sono voluti tre mesi, talvolta 4 e mezzo,, in un caso (intervento capolavoro del chirurgo, non certo merito mio) dopo poco più di due mesi (e completamento dell'opera dopo altri due...ma saltava e salta come un grillo, come come un dannato e fa un mare di attività fisica felice e contento!).
Indicazioni precise, quindi, è meglio non darne, si rischia facilemnte di sbagliare.
 
PM Email Web  Top
Idgie6
view post Posted on 18/11/2010, 16:54 Quote




A me comunque sembra strano che dopo 3 settimane io debba continuare a camminare con due stampelle... Esistono dei protocolli accelerati, molto validi e sempre più usati che danno degli ottimi risultati e fanno tornare alla normalità molto in fretta! e questo me l'ha detto anche la mia fisioterapista, che però naturalmente deve starsene della decisione del medico che mi ha visto all'ultima visita di controllo... Questo medico non è quello che mi ha operato, ma uno che fa le visite di controllo nel reparto dove sono stata ricoverata... Pensa che si era anche dimenticato di sbloccarmi il tutore, fosse stato per lui io sarei rimasta con il tutore bloccato a 0° per un mese.. I miei dubbi sono dettati anche da questo...Io voglio recuperare in fretta, sia per lo sport, perchè ci tengo, ma soprattutto per me stessa, perchè a gennaio dovrò iniziare un importante tirocinio universitario e perchè questa situazione inizia a pesarmi non poco...Spero tu possa capire!
 
PM  Top
view post Posted on 18/11/2010, 19:51 Quote

fisioterapista

Group:
Member
Posts:
713
Location:
Napoli

Status:


Certo che capisco, non sono tanto bacchettone. Mi fa anche un pò specie che la tua Ft vogli a seguire così "alla lettera" ciò che dice l'ortopedico, in realtà... Il tuo caso non è il caso tipo, questo va detto, così come ribadisco che chiunque, qui dentro, parla di cose che pur descritte bene non vede di certo, nè tocca...conseguentemente tutto ciò che si dice lascia il tempo che trova. Protocolli accelerati, ok...se ne vedono di "menischi" che tornano in campo dopo un mese scarso. Poi? Qualcuno per caso chiede loro se a cinquant'anni fanno protesi di ginocchio? O se insorge una condropatia invalidante? Per il discorso tirocinio, poi, è un'altra campana. Certo, o almeno credo, non ti sono richiesti scatti, arresti, cambi di direzione, contrasti... Una cosa è essere in forma per riprendere la vita quotidiana, un'altra una rieducazione ottimale per non recidivare infortuni sul campo di gioco.
 
PM Email Web  Top
Idgie6
view post Posted on 18/11/2010, 21:16 Quote




Ma la fisioterapista potrebbe decidere di farmi abbandonare una stampella o anche tutte e due senza indicazione dell'ortopedico?? Ti ringrazio per tutte le tue risposte..sei stato molto gentile, preparato e disponibile!
Ti aggiornerò nei prossimi giorni! Grazie
 
PM  Top
view post Posted on 19/11/2010, 11:20 Quote

fisioterapista

Group:
Member
Posts:
713
Location:
Napoli

Status:


certo che può,anzi deve. La prossima visita l'avrai fra venti giorni,che fai..aspetti?il nostro operato é autonomo,e ce ne assumiamo la responsabilità...
 
PM Email Web  Top
Idgie6
view post Posted on 19/11/2010, 14:01 Quote




Oggi le ho richiesto per le stampelle...Lei mi ha detto :" Se ti hanno detto di tenerne ancora due vuol dire che ritengono che debba essere ancora protetto quel ginocchio e il carico deve essere parziale!" O_O La visita a un mese dall'operazione è la prossima settimana (il 26); però cavolo ragionando così farò due mesi di stampelle...la prudenza dovrò averla anche fra un mese, due, tre... e allora che faccio??tengo le stampelle finchè non dovrò più avere prudenza?? mah!
oggi mi sono accorta che quando faccio il passo non riesco a estendere del tutto il ginocchio attivamente...non è un blocco articolare ma muscolarmente non ce la faccio...è normale secondo te? la mia fisioterapista dice di sì... boh! cosa posso fare per rimediare a questa cosa?
 
PM  Top
36 replies since 11/11/2010, 18:08
 
Reply